Luoghi

San Marcello Piteglio

 

Home / luoghi / San Marcello Piteglio

San Marcello Pistoiese sorge su un colle coperto di verdi boschi. Piteglio domina la Val di Lima.

 

Ricco di testimonianze storiche fin dal Trecento, San Marcello Pistoiese sorge su un colle coperto di verdi boschi. Tra le località sono di particolare interesse gli antichi borghi di Maresca, collocata ai margini della Foresta del Teso e Gavinana, sede del Museo Francesco Ferrucci e del punto informativo dell’Ecomuseo della Montagna Pistoiese nell’antico Palazzo Achilli.

Nella pieve romanica dedicata a San Marcello si conservano le reliquie di Santa Celestina, patrona del paese e protettrice della montagna. Dal paese si possono raggiungere mete insolite come il ponte sospeso di Mammiano, l’Osservatorio Astronomico della Montagna Pistoiese e i Musei e Rifugi SMI di Campotizzoro, i sotterranei antiaerei più estesi d’Europa.

Piteglio domina la Val di Lima, dove correva il tracciato dell’importante e antica strada transappenninica che univa Pistoia alla Garfagnana. Nell’XI-XII sec. era un castello fortificato, luogo di avvistamento sotto il controllo pistoiese. Da Piteglio sono facilmente raggiungibili le località di Macchia Antonini, Crespole, Lanciole, Calamecca e Migliorini.

Nel piccolo borgo sono presenti due chiese: la pieve della Santissima Annunziata o Pieve Vecchia, che la tradizione vuole fondata da Matilde di Canossa, e la chiesa di Santa Maria Assunta, risalente al XIII secolo dove si celebrava l’antico culto legato alla reliquia del Sacro Latte della Madonna.

Nel paese di Popiglio la pieve di Santa Maria Assunta, una delle più importanti della Montagna Pistoiese, è sede del Museo Diocesano di Arte Sacra dell’Ecomuseo. Dalla pieve parte un suggestivo itinerario che conduce al ponte medievale ad una sola arcata detto di Castruccio.

MAKE